Autore: giubors

“Chi ride al cinema non guarisce dalla lebbra, ma per un'ora e mezza non ci pensa.” di Jim Carrey

7
Cinema

Dopo un lungo silenzio e due ultimi film non esalanti, Baz Luhrmann torna dietro la macchina da presa per confrontarsi, in un biopic che ha tanto il sapore per lui di un all in pokeristico, con il mito della musica rock americana e mondiale. Mentre giace del suo letto di ospedale l’anziano colonnello Thomas Parker (Tom Hanks), rievoca la carriera di Elvis Presley (Austin Butler) di cui è stato manager, dagli esordi al successo mondiale, fino al malinconico declino. Trent’anni fa il geniale Steven Spielberg, immaginò un Peter Pan adulto (interpretato dal compianto Robin Williams) che vive un’esistenza normale nel…

Read More

Dopo un nuovo sequel di Halloween ambientato nel Jamie LeeCurtis-verso e un evitabile remake de L’incendiaria con Zac Efron, la Blumhouse Productions, vera e propria Hammer film productionsdel nuovo millennio, porta nelle sale un nuovo horror, diretto da Scott Derrickson (Sinister, Dottor Strange) e tratto da un racconto di John Hill, apprezzato fumettista e scrittore, nonché figlio di sua maestà Stephen King. L’adolescente Finney Shaw (Mason Thames) viene rapito da un molestatore di bambini chiamato il rapace (Ethan Hawke)e rinchiuso nel suo rifugio. Mentre sua sorella Gwen (Madeleine McGraw) cerca per ritrovarlo, Finney inizia un estenuante duello mentale col suo…

Read More

Opera in perfetta continuità con l’originale, non delude i fan alternando citazioni all’opera anni 80 senza tuttavia vivere solo di rimpianto. Il film è ambientato circa quarant’anni dopo le vicende del primo atto; Pete “Maverick” Mitchell è un eroe di guerra non troppo amato dalla marina per la sua fama di “scavezzacollo”; dopo aver servito il paese per anni ora è dedito al collaudo di moderni aerei da combattimento. La sequenza iniziale del film vede il nostro impegnato in un test “Mach-10” teso ad evitare lo smantellamento della sua squadra in favore di più moderni droni da combattimento: nonostante l’ordine…

Read More

Nello spazio polifunzionale Scena gestito dalla Regione Lazio e situato nel cuore di Trastevere in Via degli Orti d’Alibert è stato proiettato il docu-film Percepire l’invisibile, diretto da Tino Franco e realizzato, durante lockdown, dagli utenti del Centro Diurno di via Antonino di Giorgio a Roma (ASL RM1), i loro terapeuti e da professionisti del cinema. Il tema centrale dell’opera, che si sviluppa nella visione nel dietro le quinte e nel film vero e proprio di 8 minuti è quello dell’invisibilità, definita come la fragilità dell’essere umano provocata dalla marginalità e dalla non considerazione all’interno della società, causata dalla perdita…

Read More

Colin Trevorrow conclude la nuova trilogia ispirata al capolavoro di Steven Spielberg (il cui secondo capitolo è stato diretto dal regista spagnolo Juan Antonio Bayona) con una monumentale pellicola di oltre due ore e mezza che cerca metaforicamente di chiudere il cerchio narrativo della saga tramite il ritorno del cast originale nel nuovo mondo dove uomini e dinosauri convivono, creato dal regista di Oakland.   Sono passati quattro anni dalla distruzione dell’isola Nublar e i dinosauri superstiti hanno invaso l’intero pianeta causando problemi di convivenza con gli esseri umani a cui i governi hanno tentato i porre rimedio affidando alla…

Read More

Per presentarti al pubblico di Passione Cinema quali sono i tuoi registi preferiti? Soprattutto dicci anche quali sono i tuoi attori preferiti…. Grazie a voi per questa intervista. Registi preferiti non ne ho, perchè mi piace il buon cinema che sia italiano o internazionale. Attori, ho avuto la possibilità di lavorare con professionisti come Pierfrancesco Favino, Alessandro Gassmann, Gianfranco e Massimiliano Gallo, Alessandro Siani, ma se devo dirti attori o attrici preferite con cui magari mi piacerebbe lavorare, ti dico Paola Cortellesi. Ci racconti un aneddoto divertente che è successo sul set? Sul set di Nostalgia ero l’unica attrice che…

Read More

La famiglia Belier, commedia francese incentrata su una famiglia contadina di non udenti, è stato un buon successo di pubblico del 2014, massacrato, però, da una parte della critica che lo ha ritenuto offensivo, principalmente per il fatto che i protagonisti erano tutti attori udenti, per la comunità non udente (da questi chiamata “comunità sorda” per oscure ragioni di applicazione del politicamente corretto), tanto che il regista, il parigino Éric Lartigau ha diretto il suo successivo film solo 5 anni dopo. Nel 2021 la pellicola è divenuta oggetto di un remake americano intitolato CODA (acronimo di Children Of Deaf Adults,…

Read More

Dopo Eternals, bel film secondo me ma triste flop di critica e pubblico, la Marvel affida nuovamente una sua produzione a un regista famoso, in questo caso al mitico Sam Raimi, creatore della serie La casa e della prima trilogia di Spiderman, affidandogli il secondo capitolo della saga di Doctor Strange, ambientata dopo Spiderman No Way Home che stavolta affronta direttamente la tematica degli universi paralleli che tanta fortuna e longevità ha portato al mondo dei fumetti e non solo. Mentre è al matrimonio dell’ ex fidanzata Christine (Rachel McAdams), il Dottor Stephen Strange (Benedict Cumberbatch) e il suo amico…

Read More

Arriverà il 14 dicembre nelle sale italiane il film 20th Century Studios Avatar: La Via dell’Acqua, primo sequel diretto da James Cameron di Avatar, il lungometraggio con il maggior incasso di tutti i tempi. Ambientato più di dieci anni dopo gli eventi del primo film, Avatar: La Via dell’Acqua inizia a raccontare la storia della famiglia Sully (Jake, Neytiri e i loro figli), del pericolo che li segue, di dove sono disposti ad arrivare per tenersi al sicuro a vicenda, delle battaglie che combattono per rimanere in vita e delle tragedie che affrontano. Diretto da James Cameron e prodotto da Cameron e Jon Landau, il film è…

Read More

A 3 anni di distanza da Spirale, Il Cervello ritorna con il suo nuovo album, intitolato “La Crisi”. Affiancato dal compositore delle strumentali dei brani, Francesco Carpentieri, l’artista confeziona un album dalle forti tinte dark, un viaggio tra rap, rock, metal, elettronica e punk rock. Qualcuno potrebbe definirlo “nu.metal” ma in realtà “La Crisi” è molto di più: Il Cervello mantiene la sua coerenza di rapper e rocker ma strizza l’occhio anche al mondo del progressive e del pop. Un altro dei punti forti del disco (oltre la musica e il concept) è la copertina, realizzata dall’iconico fumettista Miguel Angel…

Read More